bartitsuL’articolo originale in lingua inglese Les Secrets du Jiu-Jitsu” (1906) Online è liberamente consultabile sul sito della Bartitsu Society all’indirizzo www.bartitsu.org, quella che segue ne è una versione in lingua italiana a cura di Enrico Neami.

 


Una scansione del manuale tecnico di Ernest Regnier Les Secrets du Jiu-Jitsu (1906) è da oggi disponibile online su questo link.

Re-Nie5

Regnier era un talentuoso lottatore parigino dalla fama in fase calante quando venne finanziato dall’impresario e promotore della cultura fisica Edmond Desbonnet per spostarsi a Londra ed allenarsi alla scuola giapponese di Jujitsu. Le doti atletiche e di combattimento di Regnier gli consentirono di apprendere molto rapidamente, anche aiutato dal fatto che tra gli insegnanti ci fossero l’ex istruttore del Bartitsu Club Yukio Tani ed il suo collega Taro Miyake.

Ritornato poi a Parigi, Regnier adottò lo pseudonimo vagamente giapponese di “Professor Re-Nie“. Il 23 ottobre del 1905 sconfisse definitivamente l’esperto di Savate George Dubois in un incontro interstile largamente pubblicizzato, innescando di fatto un breve quanto intenso periodo di passione per il jujitsu nella capitale francese. Egli quindi fondò un salon de jiu-jitsu nella palestra di Desbonnet, all’epoca una struttura d’eccellenza; Regnier ebbe anche il privilegio di istruire personalmente gli alti gradi della polizia parigina negli stili di combattimento disarmato ma la sua carriera nel jiujitsu ebbe definitivamente termine nel dicembre del 1908 quando incautamente accettò di scontrarsi con il gigante lottatore di Greco-Romana Ivan Podubbny.

Les Secrets du Jiu-Jitsu fu scritto a due mani dal ghost writer Guy de Montgrilhard, fatto che ha portato ad una certa confusione nelle generazioni successive che lo confusero con il nome reale del “Professor Re-Nie“. Benché si tratti, di fatto, di un semplice compendio di proiezioni e di blocchi nelle forme di base, il fatto che Regnier avesse studiato alla Scuola giapponese di jiujitsu inquadra il libro assolutamente all’interno della linea-Bartitsu ed è un utile supplemento ai lavori di William Garrud, Percy Longhurst ed altri insegnanti di seconda generazione.

@EnricoNeami

Annunci